lunedì 24 novembre 2014

Una sostanza densa forza la mia paralisi. Mi inietto la quiete, ma sento che è artificiale. Si espande improvvisamente come uno sciroppo, cola sui nervi e dà l’impressione di placare. Attutire. Sembra un po’ la morte. Tutto ancora vibra e scalpita, ma contro muri di ovatta. Lo sento, anche se mi tappo le orecchie, perché è dentro di me.

Alexandra Levasseur

Nessun commento:

Posta un commento