domenica 11 maggio 2014

Cosa succederebbe se

A volte, in alcune situazioni, penso a cosa succederebbe se facessi qualcosa di inconsueto, magari anche un reato. Una volta ho pensato, durante una conversazione, di salire in piedi sul tavolo. Una volta, di notte, di provare a entrare in un negozio ripresa dalla videocamera di sorveglianza. A volte penso a cosa succederebbe se uccidessi qualcuno. O se dessi un pugno alla persona con cui sto parlando. Mi capita nei momenti più banali, senza un motivo apparente, se non, forse, la noia. A volte il pensiero diventa così fisso e interessante che quasi mi convinco di poterlo fare, che non esista motivo per cui non possa, come se la curiosità del risultato prevaricasse qualunque remora.


Nessun commento:

Posta un commento