mercoledì 17 luglio 2013

Uno strascico d’ansia mi perseguita. Ho fatto tutto, mi ripeto. Eppure la sensazione di aver lasciato qualcosa d’incompleto non svanisce. Sì, c’è un libro della biblioteca dimenticato, ma non può procurarmi tanto disordine. C’è un acquisto da fare, ma l’ho bene in mente e nemmeno lui può disturbarmi a tal punto. Non riesco a capire cosa manchi, cos’abbia dimenticato di così importante da tormentarmi anche se è sparito. Il mio cervello ha sicuramente registrato qualcosa, come un’immagine di cui ci si rende conto solo dopo tempo, quando è già fuori dal campo visivo. Può darsi sia solo una sensazione, reale quanto i miei incubi. Forse è solo la liberazione improvvisa da un impegno, o il cambiamento percepibile della mia vita di adesso. 
Ho una dannata paura di perdere tempo, e non so per cosa.


Nessun commento:

Posta un commento