giovedì 11 luglio 2013

Nuda sei semplice come una delle tue mani,
liscia, terrestre, minima, rotonda, trasparente,
hai linee di luna, sentieri di mela,
nuda sei sottile come il grano nudo.
Nuda sei azzurra come la notte a Cuba,
hai rampicanti e stelle tra i capelli,
nuda sei enorme e gialla
come l'estate in una chiesa d'oro.
Nuda sei piccola come una delle tue unghie,
curva, sottile, rosea finché nasce il giorno
e t'addentri nel sotterraneo del mondo
come in una lunga galleria di vestiti e di lavori:
la tua chiarezza si spegne, si veste, si sfoglia
e di nuovo torna a essere una mano nuda.

Pablo Neruda





7 commenti:

  1. La statua è di Canova o mi sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te lo so dire con certezza ma è probabile, l'ho fotografata al Louvre, mi piace moltissimo ma purtroppo non ricordo l'autore. (Sono imperdonabile!)

      Elimina