sabato 29 giugno 2013

Il mattino non mi libera gli occhi
La luce continua a ferirmi, le pupille due laghi
Sarà stanchezza o un mare di cattiveria
verso me stessa.
Il pensiero non fa che capriole
ha schiacciato tutta l'erba
ha confuso lo stomaco
ha incurvato le ossa.
La mano sotto la lente non strappa il bruciore, né lo addormenta.
Questa luce continua a ferirmi.



7 commenti:

  1. mi ha ricordato molto questa canzone... http://www.youtube.com/watch?v=hBDw41Hq4L4 ...ora me la immagino recitata così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace moltissimo questo testo
      grazie

      Elimina
    2. "sorridi alla tua soluzione drastica"

      Elimina
    3. http://www.youtube.com/watch?v=BQDuAzOeJL4

      Elimina
    4. Oooh, la conosco. Gli Afterhours spesso parlano al posto mio

      Elimina
  2. E allora arrivi una mano, un sorriso, qualcosa, a districare ciò che è intricato.

    RispondiElimina