giovedì 16 agosto 2012

Tesi

Iniziare è un'operazione complicata... frega quasi sempre. 
Da un inizio decido se continuare o no a leggere qualcosa, ascoltare una canzone, stare a sentire qualcuno che parla...
Ma ancora più difficile è creare un inizio... un inizio che dev'essere già in sé interessante, contenere molto, catturare, creare aspettative...
E' difficile, a me vanno più a genio le conclusioni. Sono più semplici, è sufficiente che lascino un pensiero, una domanda... Ormai sono lì e nessuno ha più tempo di chiederti spiegazioni.
L'inizio, invece... carica di responsabilità. Devi scegliere cosa dire e come, trovare il modo di ingannare con sincerità chi ti sta ad ascoltare...
Devo iniziare a sporcare una cinquantina di pagine bianche, con un inizio che arriverà alla fine di tutto.
Posso farcela (?)


2 commenti:

  1. Certo che ce la farai!
    Vedila come un progetto stupendo da realizzare che poi rimarrà lì, per sempre, come rappresentativo di questo tuo periodo!
    L'inizio di ogni cosa mette sempre un po' in crisi, ma sono sicura che sarà perfetto! Mi riveli l'argomento? :)
    In ogni caso hai ragione, mi sa che queste porte è meglio che le butto giù tutte altrimenti non si va più avanti!♥
    Bacio♥

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'incoraggiamento ;)

    L'argomento in linea generale è quello delle dipendenze, nello specifico la detenzione di sostanze stupefacenti, e ancora più nello specifico l'intervento dell'Assistente Sociale in Prefettura, con i segnalati per detenzione.

    RispondiElimina