sabato 21 luglio 2012

Piove.

Quel punto del bosco, due versi:
ci allaccia i malleoli
c'intrìca i ginocchi.
E io non faccio a meno di pensarci, ogni volta che passo, e quasi inciampo in quelle braccia erbose. 
Chissà in questo momento! 
Immagino le gocce che saltellano giù dalle foglie, e rivoletti che scorrono, e ragnatele imperlate...
... Su le soglie
del bosco non odo

parole che dici
umane; ma odo

parole più nuove
che parlano gocciole e foglie ...
Quel tratto di bosco è la poesia che si ripete nella mia memoria, una delle mie preferite, e mentre passo di lì tesa, stanca e bagnata, sorrido, penso agli amanti, incuranti della pioggia, immersi nel verde, illusi...
Quando una poesia riesce a fare questo, non ho altro da chiedere.



Nessun commento:

Posta un commento