mercoledì 6 giugno 2012

Chagall

Certe volte è solo affinità. Un' assurda vicinanza, scoperta per caso. Andature simili, stesso modo di impugnare la penna. Piccole, microscopiche rughe. 
Così, nell'espressione di un'anima, vediamo noi stessi. 
Così restiamo incantati, senza spiegazione.
Questo provo, ogni volta, di fronte a Chagall: 
assenza - totale - di spiegazioni.


Il compleanno - 1915


Nessun commento:

Posta un commento