martedì 8 maggio 2012

Nevica


Non molto lontano da qui 
la gente escogita affannose corse 
in preda all'ansia di tornare al punto di partenza
e dimentica 
il peso della posta in gioco,
e il come e il quando, mentre fuori piove…


Ed è innaturale come a volte ci sforziamo di ignorare 
il gemito costante delle nostre reali inclinazioni,
il margine di errore 
di un'incessante sottrazione.


Nessun commento:

Posta un commento